Chiamami quando piove – Valori è un’azienda vitivinicola innovativa e al passo coi tempi radicata in una delle migliori aree enologiche abruzzesi, le Colline Teramane, dove si sviluppa con 14 ettari tra Sant’Omero e Controguerra. Qualità e autenticità dei prodotti, ricerca continua delle tecniche più innovative, focus sulla sostenibilità ambientale e dei processi di produzione rappresentano il nostro DNA.

Fondata da Luigi Valori nel 1996, produce 125.000 bottiglie per un totale di 5 etichette, tra vini freschi e riserve, in cui predominano le varietà autoctone abruzzesi, con una significativa eccezione…

Del massimo rispetto per la viticoltura e l’agricoltura l’azienda ha fatto il proprio vessillo: Chiamami quando piove – cioè quando in vigna non si può lavorare – significa riscoprire la necessità di dare il giusto spazio al tempo della natura e a quello dell’uomo, al lavoro come alle relazioni umane.

La nostra visione si fonda sull’impegno a ricercare e integrare competenze, innovazione e amore per la terra per promuovere un’agricoltura biologica innovativa che sappia coniugare il meglio di tradizione e tecnologie all’avanguardia, per garantire ai propri clienti prodotti sani e sicuri e all’ambiente i metodi meno inquinanti.

Crediamo in un’agricoltura di qualità che, prima ancora che biologica, sia sostenibile per l’ambiente, per la comunità e per il mercato e che fondi il proprio lavoro quotidiano sulla ricerca scientifica per ottenere migliori efficienza, rese e tutela dell’ambiente, contribuendo attraverso prodotti eccellenti alla diffusione di un lifestyle sostenibile.

Contatti

TEL: 087185241

Info

Via Torquato al Salinello
64020 Sant'Omero (TE)
Italia

L’Azienda, situata a Sant’Omerozona di produzione d’eccellenza per il Montepulciano d’Abruzzo DOC della provincia di Teramo, nonché l’unica DOCG regionale – vanta 26 ettari di vigneto nei comuni di Controguerra e Sant’Omero, caratterizzati da una posizione collinare ai piedi del Gran Sasso e dalla vicinanza al mare Adriatico.

Si tratta di terreni mediamente sabbiosi, poveri di sostanze nutritive ma ricchi in mineralità che, forzando le viti al limite della coltivazione, sono in grado di generare uve di grande qualità ed equilibrio, in cui la maturità fenolica è spinta al massimo. È questa la filosofia di vita e di lavoro di Valori: il principio che la vigna, come l’uomo, ha bisogno di soffrire per dare il meglio di sé.

Alla viticoltura – e all’agricoltura in generale – l’uomo deve dedicarsi tutto, esserne quasi devoto, aderendo completamente ai suoi ritmi. Su questo concetto si innesta  l’approccio di Luigi a un’agricoltura integrata e consapevole, che rispetta l’ambiente, segue e si adatta ai suoi ritmi più che a quelli del consumo, e solo in base a quelli definisce le sue priorità.

Ultima modifica: 03 Dic 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina