La prima idea di una “banca sul vino” nasce nel 2001, quando fu realizzata una società cooperativa no-profit denominata appunto La Banca del vino. Da subito sono confluiti da tutta Italia vignaioli e aziende vitivinicole selezionati che hanno aderito con entusiasmo all’idea di contribuire alla raccolta e alla conservazione del patrimonio della banca.

Questo patrimonio, memoria storica e culturale del vino italiano, è costituito da centinaia di bottiglie che, anno dopo anno, confluiscono nelle cantine storiche dell’Agenzia di Pollenzo per esservi custodite.

Oggi la Banca, nel suo essere una realtà unica al mondo, non solo continua a perseguire l’obiettivo di costruire la memoria dei grandi vini d’Italia ma rappresenta qualcosa di più. Esprime la grande ricchezza di territori, terreni, vitigni autoctoni e microclimi della nostra penisola. Un patrimonio in biodiversità inestimabile in un paese come l’Italia dove – caso unico al mondo – in ogni regione si produce vino.

La Banca del vino è ospitata a Pollenzo, in provincia di Cuneo, in un complesso architettonico del 1835, fatto costruire da Carlo Alberto di Savoia quale centro direzionale delle tenute sabaude e cuore delle sperimentazioni agro viticole.
L’idea di restituire l’intero edificio ad un utilizzo pubblico risale alla fine degli anni Novanta, su iniziativa dell’associazione internazionale Slow Food.

Di fatto è una collezione di bottiglie, etichette e annate, dal Piemonte e dal Nord fino al Sud d’Italia, passando per il centro. Un museo visitabile da chiunque: professionisti del settore, appassionati, visitatori casuali.

E’ un luogo vocato all’educazione, alla formazione e alla promozione della cultura del vino sia attraverso collaborazioni importanti come quella con l’Università di Scienze Gastronomiche, sia attraverso l’organizzazione quotidiana di attività, laboratori, serious game e team building per individuali, gruppi e aziende.

Ma è anche una grande Enoteca, con un’offerta sia di vini in evoluzione o invecchiati che di etichette più quotidiane e fresche, provenienti da tutta la penisola e prodotte da cantine selezionate dalla guida Slow Wine e aderenti al progetto.

Una realtà legata al suo passato ma con uno sguardo al futuro, alle sfide e alle evoluzioni che seguiranno il complesso periodo che stiamo vivendo.

 

 

 

Contatti

TEL: +39 0172458418

Info

Piazza Vittorio Emanuele, 13
12042 Bra (CN)
Italia